SMP – Tricopigmentazione Donne

Molte persone ritengono erroneamente che la perdita di capelli sia un problema esclusivamente maschile, mentre in realtà interessa anche le donne. Spesso si sente parlare di calvizie maschile, mentre è decisamente più raro discutere di calvizie femminile. Quindi parleremo anche di perdita capelli donne.

La calvizie nelle donne può diventare un problema “invalidante” e molto imbarazzante per chi ne soffre, specialmente se si svolge una professione in cui l’aspetto fisico è importante.
La caduta capelli donna può essere permanente oppure temporanea e in quest'ultimo caso legata ad alterazioni ormonali tipiche delle diverse fasi di vita.

La crescita dei capelli in una donna raggiunge il suo vertice intorno ai 20 anni; in seguito i capelli possono iniziare a diradarsi gradualmente, assottigliandosi e perdendo il loro colore originario.
Come detto precedentemente, la caduta capelli può essere temporanea, e quindi legata a alterazioni ormonali o a particolari condizioni psico-fisiche come stress, gravidanza o assunzione di farmaci.
E’ provato, infatti, che l’assunzione di farmaci o di ormoni può causare un’alterazione nella normale crescita dei capelli; quando questo si verifica è bene individuare in maniera tempestiva la causa della caduta o del diradamento dei capelli.

Cause della perdita dei capelli nelle donne
Le cause della perdita dei capelli nelle donne possono essere molteplici; gravidanza, cambiamenti ormonali, stress, ansia, carenza di vitamine, assunzioni di farmaci possono essere alcune delle ragioni principali. Oltre a queste vi sono altri fattori che possono causare la caduta dei capelli; parliamo dell’alopecia da trazione, vale a dire quando la caduta dei capelli viene causata da cattive abitudini, come il legarsi i capelli in code o trecce troppo strette, o il sottoporsi in maniera continua a trattamenti estetici “invasivi” come le extensions. Vi sono poi due casi in cui la perdita dei capelli diventa irreversibile:

Alopecia universalis: Si tratta di una patologia poco diffusa ma decisamente invasiva, causata probabilmente da un virus, ad oggi non si conoscono cure per alopecia efficaci e durature.

Alopecia androgenetica: La maggior parte delle donne che soffre della cosiddetta alopecia androgenetica, è causata da scompensi o alterazioni ormonali. Tutti sanno che sia le donne che gli uomini hanno ormoni del sesso opposto; questo significa che gli uomini hanno livelli di estrogeni, mentre le donne livelli di testosterone.
L’alopecia androgenetica è causata nelle donne proprio da alterazioni dei livelli di testosterone; nello specifico le donne che soffrono di perdita di capelli presentano livelli molto alti di diidrotestosterone che finisce con l’accumularsi nel cuoio capelluto andando a causare l’atrofizzazione dei follicoli piliferi.

Quali sono le soluzioni per la perdita dei capelli nelle donne?

Parrucche: E’ una delle soluzioni più comuni; tuttavia quelle di buona qualità hanno generalmente un prezzo abbastanza alto e inoltre molte donne non riescono a indossarle

Extensions: Potrebbe essere una soluzione per nascondere aree in cui i capelli sono più diradati; tuttavia se non vi sono capelli sufficienti per l'applicazione, questa soluzione diventa non praticabile

Farmaci: Alcune donne assumono dei farmaci per contrastare la caduta dei capelli; tuttavia gli effetti collaterali possono essere numerosi quindi è sempre bene valutare un’alternativa.
Questo causa un indebolimento del follicolo che genera capelli sempre più sottili e di colore chiaro, sino a determinare la totale “morte” del follicolo che a un certo stadio non è più in grado di produrre capelli.

 

Trapianto capelli nelle donne
I ricercatori hanno accertato che solo il 2-5% delle donne può sottoporsi a un trapianto di capelli, in quanto solo una bassa percentuale di esse presenta il tipo di capelli ideale a un trattamento di questo tipo.

La perdita di capelli nelle donne si manifesta soprattutto attraverso un diradamento abbastanza generalizzato, anche nelle zone laterali e sul retro della testa, aree che sono utilizzate come “siti donatori” nei trapianti praticati sugli uomini.
Negli uomini i siti donatori sono definiti “stabili” e questo perché in queste zone i follicoli non sono influenzati dal diidrotestosterone; ne consegue che negli uomini si può procedere senza problemi al prelievo di follicoli da trapiantare in altre aree della testa.
Nelle donne, invece, i siti donatori sono instabili, in quanto anche queste aree possono soffrire di un deciso assottigliamento dei capelli, rendendole quindi non idonee al prelievo. Oltre a questo le donne che soffrono di perdita di capelli mantengono nella maggior parte dei casi la naturale linea frontale, e richiedono quindi un trattamento di infoltimento dei capelli anche nella parte posteriore e superiore della testa.

Perchè scegliere la SMP – Tricopigmentazione per le donne
La Scalp Micro Pigmentation detta anche Tricopigmentazione Permanente o Semi-Permanente è la soluzione ideale per le donne affette da alopecia in quanto grazie a questo trattamento è possibile ridurre il contrasto e le trasparenze prodotte dal diradamento, ottenendo immediatamente l’illusione ottica di un infoltimento capelli molto realistico.

A differenza dei correttori cosmetici a uso giornaliero, questo sofisticato trattamento può avere non solo una durata permanente o semi-permanente, a seconda della scelta, ma consente di ottenere un risultato decisamente più naturale. Inoltre, non richiede applicazioni quotidiane, non crea disagio e garantisce al paziente una maggior sicurezza rispetto ai cosmetici tradizionali.

 

I testi, i contenuti e le immagini presenti in questo sito "dermopigmentazione.com" sono tutelate a norma del diritto italiano ed in particolare dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modifiche, concernente la protezione del diritto d’autore e dei diritti connessi e, salvo ove non diversamente precisato, appartengono in via esclusiva a Ruggiero Fortunata Anna. Pertanto gli atti di riproduzione e distribuzione, anche parziali, che non siano stati espressamente autorizzati dall’avente diritto sono perseguibili civilmente e penalmente, ai sensi della citata legge. La riproduzione anche solo parziale dei contenuti con qualsiasi mezzo, tecnica e/o strumento è espressamente vietata.